Davide Van De Sfroos Jerry Lee Lewis

Davide Van De Sfroos con un post sui social ha ricordato l’icona del rock’n’roll Jerry Lee Lewis, scomparso qualche giorno fa.

Il cantautore laghée anche lo scorso sabato 29 ottobre sul palco del Teatro Sociale di Luino, in occasione della prima tappa del Maader De Autünn Tour, ha celebrato il grande artista con una speciale dedica.

Davide Van De Sfroos ricorda Jerry Lee Lewis

Era il 2005, Pistoia Blues … e non chiedetemi come ci siamo finiti perché ancora oggi io non lo so.

Questo era il cartellone:

Live Tropical Fish, Malooze, Malafruschi, Chris Harper & Sharade Blues Band, Popa Chubby, Willy DeVille, James Cotton, Chuck Berry, August’n Blues, Mississippi Mood, Tito Blues Band, Blue Cat Blues, Tishamingo, W.I.N.D., Johnny Neel, Eric Sardinas, Robert Cray, B.B. King, Axis, Bonus Track, The Used Cars, Paride Small Blues Band, Davide Van De Sfroos, Country Joe McDonald, Lonnie Brooks, Eric Burdon, Jefferson Starship, Jerry Lee Lewis.

Dopo avere parcheggiato il camper in un punto di fianco al palco dove non potevano in teoria sostare neanche i pedoni, ci troviamo catapultati nel backstage dove avevano allestito uno spazio relax con stuzzichini, tramezzini e generi di conforto vari. C’erano alcune persone ma io cercai subito la toilette…. la trovai ma una voce da dentro ruggì qualcosa in inglese. Attesi e dopo qualche istante uscì un signore anziano con una maglietta a maniche corte con bottoncini tipo quelle dei gangster datati anni sessanta. Era Jerry Lee Lewis. Mi guardò con mezzo sorriso e mi disse facendo un gesto tipo arlecchino “ È tutto tuo, prego!”

Ringraziai e raggiunsi il mio obiettivo.

Alleggerito, raggiunsi le pizzette, dove Jerry Lee stava già mangiando qualcosa. Allungai la mano verso un quadratino di Margherita ma lui, spaventandomi, ruggì di nuovo correggendo la mia scelta su dei tramezzini con dentro di tutto. Figuriamoci se l’ho contraddetto.

Spuntò un altro individuo e chiese se erano buoni e Jerry Lee fece propaganda positivissima. Il terzo uomo era Eric Burdon degli Animals.

Mi allontanai perché il tramezzino mi era rimasto lì. Troppo assurdo tutto.

Ma comunque posso dirlo: ho fatto la pipì con Jerry Lee. Tutto qui.”