Eurovision 2022 Morgan

L’Eurovision 2022, e il conseguente successo in termini di ascolti televisivi, fa discutere e Morgan, notoriamente lontano dalla kermesse, ha un punto di vista preciso… contro tutto e tutti!

L’ex Bluvertigo, che da tempo non riserva buone parole a nessuno, ha pesantemente attaccato la manifestazione in corso a Torino, non risparmiando nessuno.

“Non sto seguendo l’Eurofestival, credo sia più scena che sostanza. Tutta l’Italia della comunicazione si ferma perché c’è l’Eurovision Song Contest? E allora io non mi fermo e non lo guardo; io lavoro e non mi fermo, solo perché c’è l’Eurofestival…”

Queste le parole di Morgan riportate da Adnkronos.

Eurovision 2022, Morgan contro tutti!

“Mahmood, Blanco e Achille Lauro? E’ la nuova Trinità, ma io non mi sento rappresentato da loro e non credo di essere l’unico!”

Ma secondo Morgan quale sarebbe la trinità che ben rappresenta la musica italiana?

“Escludendo me stesso? Purtroppo sono tutti morti, sarebbero Fabrizio De André e Franco Battiato morti fisicamente e Ivano Fossati che è vivo ma è morto artisticamente.”

Le parole di Morgan non risparmiano nemmeno il trio di conduttori.

“Non c’è limite alla aberrazione: Mika non è italiano, Laura Pausini non padroneggia il linguaggio e Cattelan è moscio… quanto a Malgioglio è inqualificabile. Ma che scelte sono? Questa sarebbe la ‘vetrina’ dell’Italia? Mi ricordano la barzelletta con il cieco, il muto, il sordo…”