Roberta Giallo

Già disponibile in tutti i digital store, “Io canto l’estate” è il nuovo singolo della cantautrice Roberta Giallo, che continua a cercare poesia, luce e bellezza in un mondo devastato dalla guerra e si impegna a costruire e ri-costruire, ostinatamente. La canzone – una preghiera laica dedicata a chi ha perso qualcosa di importante – ha vinto il Premio Musicale dedicato al Poeta Dino Campana.

Ho scritto questa canzone tempo fa, l’ho lasciata decantare e adesso è più attuale di prima. Racconta di acque, di fango, di cemento, di ‘Ulisse che non torna a casa’ e di rose. È una preghiera laica. La dedico a chi ha perso qualcosa di importante, ma nonostante tutto intercetta “‘a Luce’ nella fanghiglia del vivere quotidiano“, racconta Roberta Giallo.

E aggiunge: “Cosa possiamo fare di fronte alle perdite, a un lutto inspiegabile, alle guerre o al danno di una catastrofe naturale come l’alluvione nelle Marche? Come possiamo consolarci dall’inconsolabile? Io canto l’Estate, quel po’ di luce che intercetto nella vita e a cui do il nome di ‘poesia’, per salvare me e magari anche qualcun altro, perché credo che l’arte onesta, umile e sincera abbia sempre un potere salvifico. Qui a Bologna sto cercando di mettere in piedi un evento con altri artisti per raccogliere fondi per le Marche, la terra dove sono nata: ora c’è bisogno di poesia e di concretezza“.