Venditti De Gregori Tour

Venditti De Gregori conferenza stampa
Antonello Venditti e Francesco De Gregori sono pronti per una nuova avventura live. Il 18 giugno i due cantautori romani si esibiranno sul palco allestito allo Stadio Olimpico di Roma recuperando una data prevista inizialmente nel settembre 2020 e dando il via a un tour outdoor (Qui il calendario).

“Sarà un bellissimo viaggio e questo è un momento in cui mi sento orgoglioso perché si tratta di un percorso che ci porterà fino al 2023! Ci saranno anche alcune sorprese…”

Queste le parole di Ferdinando Salzano di Friends & Partners in conferenza stampa, che conferma che il live estivo non sarà che il primo passo di un progetto molto più ampio.

“Ci sarà anche una parte indoor, nei teatri, il prossimo autunno. Stiamo registrando le prove e raccogliendo materiale che potrebbe diventare un documentario.”

Gli fa eco Andrea Rosi, presidente e CEO di Sony Music.

“Venditti e De Gregori, due monumenti della musica e cultura italiana, che si riuniscono a 50 anni esatti da Theorius Campus! Sono onorato di rappresentare i due artisti che sono le colonne della nostra azienda. I concerti saranno eventi in cui di potranno vivere grendi emozioni.”

Francesco De Gregori e Antonello Venditti hanno unito le loro voci reinterpretando due brani che hanno segnato le loro carriere e la storia della musica italiana: Generale e Ricordati di Me.

I due brani saranno contenuti in un esclusivo 45 giri da collezione, in uscita venerdì 4 marzo su Amazon.

Da lunedì 28 febbraio è in rotazione radiofonica Generale, brano pubblicato originariamente da Francesco De Gregori nel 1978, mentre Ricordati di me apre il disco di Antonello Venditti In questo mondo di ladri, uscito 10 anni più tardi.

“Non c’è un motivo per cui abbiamo scelto queste due canzoni. Ne abbiamo registrate una decina… vedremo. Queste due… si sono scelte da sole! Inediti? Perchè? Se ci viene lo facciamo, ma non per forza. Noi lavoriamo più per passione che per soldi!”

Venditti e De Gregori, la conferenza stampa

“Le nostre carriere si sono sviluppate in maniera parallela, ma sempre… controllandoci. Siamo stati allattati dallo stesso latte, quindi tornare insieme per una serie di concerti è una conseguenza logica. Quando eravamo ragazzi abbiamo fatto un tour insieme in Ungheria e ora… Ripartiamo!”

Queste le parole di Francesco De Gregori. Prosegue Antonello Venditti.

“Siamo stati visti per tanti anni come antagonisti, ma non è mai stato così. Ogni tanto abbiamo fatto qualcosa insieme, ma mai nulla di strutturato. Il progetto ci permetterà di mettere un punto dal quale ripartire. Le strade parallele sono confluite in maniera naturale. Per il tour proviamo canzoni, ma ancora non abbiamo una scaletta.”

Il Principe, poi, parla di come è nata l’idea della collaborazione.

“Tutto ha preso il via da un pranzo in un ristorante di Roma. Sapevamo che alla gente sarebbe piaciuto molto questo crossover così strano. Per questo tour sceglieremo belle canzoni e l’idea è di cantare ogni brano a due voci.”

Antonello si concentra sull’amicizia e sulla stima reciproca.

“L’amicizia non guasta il lavoro, ma lo valorizza. Noi stiamo riscoprendo le canzoni l’uno dell’altro. È come se oggi avessimo il tempo per ragionare con calma. Siamo sempre come bambini. Dopo due anni in cui il tempo è come se si fosse fermato, siamo ora pronti per ripartire con quell’entusiasmo che ha sempre contraddistinto il nostro percorso.”

In conclusione una riflessione sulla musica contemporanea.

“Non si può parlare di meglio o peggio. Conosciamo bene artisti come Achille Lauro, Mahmood e Ultimo. Loro concepiscono la musica in modo diverso, ma è normale. Tutto cambia. Anche noi cambiamo con il tempo che passa.”