Rettore Il senso del pericolo

Rettore ha pubblicato il nuovo singolo Il senso del pericolo, prodotto da Luca Chiaravalli; in un’intervista a FqMagazine, ripercorre la carriera, parla di Annalisa, Antonello Venditti e Angelina Mango e apre a Sanremo 2025.

“Sono sempre stata scatenata nella mia vita, il senso del pericolo quando arriva significa che l’ho combinata grossa e mi devono pure portare in ospedale. […] Sono sempre con la testa tra le nuvole. Con il tempo e con gli anni cerco di evitare gli incidenti, ma resto e sono una squinternata.”

Spiega la cantautrice presentando il nuovo singolo, che farà parte di un album in arrivo per Warner.

“Ci stiamo lavorando da anni. Lo abbiamo cambiato ottomila volte. Ci sono stati momenti in cui abbiamo fatto tabula rasa di tutte le canzoni, senza pensarci un attimo su. Poi lo scorso anno abbiamo deciso di prendere in mano tutto il progetto, spero in maniera definitiva. A settembre uscirà un altro singolo dal titolo “Bi-Polare”, andremo a 300km/h.”

Dopo il successo del 2022, Rettore non esclude di tornare a Sanremo.

“Sia chiaro se Carlo Conti dovesse chiamarmi e dovesse chiedermi: ‘hai qualcosa da propormi?’ gli risponderei ‘eccomi, sono pronta!’. Non so davvero cosa voglia fare con questo Festival.”

Infine un pensiero di Rettore su Antonello Venditti, che in un’intervista ha criticato Annalisa e Angelina Mango (ne abbiamo parlato Qui).

“Antonello Venditti ce l’ha e ce l’aveva pure con me. […] Dico solo che ci sono i grandi cantautori che hanno fatto la storia della musica e va bene. Poi questi stessi sono anche uomini che farebbero meglio a star zitti e lasciare che i giovani facciano la propria strada. […] Gino Paoli si girava dall’altra parte ogni volta che mi vedeva. […] Io sono ancora qua dopo 40 anni, ad esempio. Angelina Mango e Annalisa sono bravissime, sono delle ‘spugne’, fanno bene a non mettere paletti intorno e ad aprirsi. Cantano benissimo. Il tempo darà ragione a loro.”