Arisa Vito Coppola Ballando con le Stelle

Arisa dopo la vittoria a Ballando con Le Stelle si toglie qualche sassolino dalle scarpe e, dopo aver lanciato una frecciatina ad Amadeus, è ora la volta di alcune riflessioni sul suo percorso artistico.

“È una grande soddisfazione quando ti premiano per qualcosa che non è il tuo lavoro. E dire che nel ballo ero abbastanza indietro: sono da sempre scoordinata.”

Queste le sue parole riprese da Il Corriere della Sera.

“Milly Carlucci me lo proponeva da anni: avevo sempre detto no. Ma dopo aver fatto Amici, dove tutti ballavano, mi è venuto il desiderio. Ora vorrei continuare a esercitarmi. Con Milly c’è un grande feeling: con la sua eleganza, serietà e professionalità rappresenta l’Italia più bella, umana e non sguaiata […] In queste settimane ho capito quanto sia stupido avere vergogna di certe cose.”

Arisa, le sue parole dopo la vittoria a Ballando con Le Stelle

Durante l’intervista Arisa ha parlato del rapporto instaurato con il ballerino Vito Coppola.

“C’è affetto, ma anche affinità e sì, grande attrazione. Però, boh, non è il momento di parlarne. Di certo è stato molto importante avere lui al mio fianco perché avevamo lo stesso obiettivo e non volevo deluderlo.”

L’artista, poi, spiega di un atteggiamento che l’ha infastidita.

“Mi ha un po’ ferita Serena Bortone quando mi ha chiesto se fossi intenzionata a girare un film erotico: mi sembrava che una donna avesse frainteso un’altra donna.”

Per chiudere un pensiero su Sanremo 2022, al quale non prenderà parte.

“Lo avrei fatto volentieri, sarebbe stato un bel coronamento di quest’anno. Mi è venuto spontaneo parlarne, non c’è un pensiero dietro. Ma restano tante cose belle da fare: il 23 è uscito il mio album, “Ero romantica”, è autoprodotto, ci tengo molto e lo voglio promuovere al meglio.”