FILASTROCCA 2021 2022

Una filastrocca per salutare il 2021 e dare il benvenuto al 2022!!!

Filastrocca per l’anno vecchio e per quello nuovo

L’anno vecchio se ne va e mai più ritornerà,
tante belle canzoni da ricordare con amore
e una grande vittoria da portare nel cuore.

Dopo un decennio di valide partecipazioni
per farci felici è bastato un “Zitti e buoni”,
così la musica italiana è tornata a fare scuola
con quel “rock never dies” gridato a squarciagola.

Un successo partito da quel di Sanremo
in un’edizione che difficilmente dimenticheremo,
tra poltroncine vuote e applausi pre-registrati
gli sforzi di Amadeus e Fiorello sono stati ben ripagati.

Tra le numerose certificazioni presenti nel bottino
come non citare la hit di Colapesce e Dimartino?
Una canzone che per molti mesi ci ha accompagnato
tra un passo a destra, uno a sinistra e uno anche di lato.

A destare stupore persino tra i più esperti
è stato il ritorno in auge della signora Orietta Berti,
che in questo duemilaventuno ha fatto davvero scintille
tra un “quando ti sei innamorato” e un “poi me ne restano mille”.

Grande soddisfazione dall’intera discografia
per il grande successo ottenuto dagli “Amici” di Maria
e per tutta quella compagine di musica concreta
realizzata a regola d’arte dai nuovi idoli della generazione Z.

Ma lasciatemi rivolgere un pensiero a chi ci ha lasciato:
al talento di Milva e al genio di Franco Battiato,
così come siamo certi che mai ci abbandonerà
l’inconfondibile risata dell’amata Raffaella Carrà.

Per il prossimo anno, beh, che dire?
L’augurio è che ci si possa di nuovo riabbracciare,
senza più provare alcun disagio
e senza la paura di un dannato contagio.

In questo clima di profonda incertezza
il Festival di Sanremo resta l’unica sicura fortezza,
la roccaforte ideale per soddisfare le esigenze del mercato
proprio come lo è stato senza alcun dubbio nell’anno passato.

Tanti e apprezzabili i nomi presenti in vetrina,
tra esordienti e veterani che han deciso di risalire la china.
Da una parte Ana Mena, Rkomi, Aka 7even, Blanco e Sangiovanni,
dall’altra Iva Zanicchi, Massimo Ranieri e Gianni Morandi.

Tra un millennial e un brontosauro
chissà che sia l’anno di Achille Lauro?
Fare pronostici può risultare davvero un po’ un’impresa
con un cast che comprende addirittura Mahmood, Emma ed Elisa.

Grande attesa per alcuni ritorni consecutivi in vista,
tra cui Irama, Noemi e La Rappresentante di Lista,
così come per gli abbinamenti che incuriosiscono di più:
da Ditonellapiaga e Rettore ad Highsnob e Hu.

Arrivano certezze dall’ispirato mondo del cantautorato
che con Fabrizio Moro e Giovanni Truppi sarà ben rappresentato,
così come il rap con Dargen D’Amico, il rock con Le Vibrazioni
e il pop con Giusy Ferreri che proverà a slegarsi dai soliti tormentoni.

Presente all’appello Michele Bravi, che conclude questo valido listone
insieme a Yuman, Tananai e Matteo Romano… promossi tra le nuove leve.
In attesa di poter ascoltar tutti costoro, a voi tanti cari auguri di buon anno nuovo.