Gianni Celeste I Soliti Ignoti

Gianni Celeste, autore del brano Tu comme a mme che contiene il celebre verso “povero gabbiano, hai perduto la compagna”, ha partecipato in veste di ospite alla puntata di Pasquetta de I Soliti Ignoti.

Amadeus, conduttore e direttore artistico anche del prossimo Festival di Sanremo sta pensando di invitare il cantautore? Di certo sarebbe un bel colpo e l’ennesima scommessa sui cui puntare forte.

Il cantautore ha interpretato un frammento del brano, presentato da Amadeus come un vero e proprio big della canzone.

“Una canzone che ha un successo pazzesco e che si sente ovunque. I ragazzi la sanno a memoria e la cantano ovunque. Speriamo di vederci presto.”

Queste le parole del Direttore Artistico del Festival.

Gianni Celeste ospite de I Soliti Ignoti! Primo passo verso Sanremo 2023?

Un risultato eccellente per Gianni Celeste che, con il suo celebre verso, ha conquistato tutti! Da Gianni Morandi a Il Volo, fino a Charles Leclerc, il pilota monegasco della Ferrari!

Una rivincita anche per la musica neomelodica napoletana, per anni considerata di Serie B e che ora vive un momento di ribalta nazionale e non solo.

Il termine neomelodico un tempo era usato quasi come dispregiativo, tanto che Gigi D’Alessio qualche mese fa bacchettò proprio Amadeus, ponendo l’accento sull’importanza del genere musicale partenopeo.

“Non è detto che chi canta in lingua napoletana sia necessariamente un neomelodico. Non tutti cantano in un certo modo. Il termine neomelodico nacque per ghettizzare determinati artisti. Perché a Roma chi canta in dialetto romanesco non viene definito neomelodico?.”

Una bella rivincita guidata da… un povero gabbiano!