Raffaella Carrà

L’edizione 2023 della Lotteria Italia, conclusasi il giorno 6 gennaio 2024 con le estrazioni dei biglietti vincenti di cui 5 milionari, è stata un grande successo: più di 6,7 milioni di biglietti venduti, con una crescita dell’11% sull’edizione del 2022, 77 premi giornalieri assegnati e 210 premi finali estratti nel corso della puntata speciale di Affari tuoi condotta da Amadeus. Se anche voi risultate tra i fortunati vincitori, potete scoprire come riscuotere la vincita della Lotteria Italia consultando il sito ufficiale del gioco. 

La Lotteria 2023 si è contraddistinta non solo per il grande successo ottenuto, ma anche per un bello spot pubblicitario caratterizzato da un omaggio alla grandissima Raffaella nazionale, Raffaella Carrà, prematuramente scomparsa nel 2021 all’età di 78 anni.

Per pubblicizzare la Lotteria Italia, infatti, è stato girato uno spot in tutta Italia che ha avuto come colonna sonora Ballo ballo, una tra le sue più amate canzoni, pubblicata nell’ormai lontano 1982 e che è stata anche la sigla iniziale della terza edizione di Fantastico, il noto varietà del sabato sera. 

Ballo ballo era il ventunesimo singolo della cantante e il 45 giri conteneva sul lato B la canzone Dammi un bacio. Entrambi i brani furono inseriti nel 33 giri Raffaella Carrà 82. 

Lo spot ufficiale  

Lo spot ufficiale dell’edizione 2023 della Lotteria Italia, intitolato “Ballo Bello”, è un breve, ma intenso videoclip danzante girato in alcuni dei luoghi più belli della nostra Penisola; i vari protagonisti: uomini e donne di varie età sono ripresi mentre si scatenano sulle irresistibili note di Ballo ballo, interpretata da Raffaella.  

Raffaella Carrà: la regina delle show girl 

Raffaella Carrà è il nome d’arte di Raffaella Maria Roberta Pelloni, considerata la regina delle show girl italiane; è stata un’artista a 360 gradi dal momento che nel corso della sua lunga carriera è stata cantante, ballerina, soubrette, attrice, conduttrice e autrice televisiva e anche conduttrice radiofonica. Nata a Bologna il 18 giugno 1943, è scomparsa a Roma il 5 luglio 2021. 

Diversamente da molte altre cantanti italiane, Raffaella ha avuto un grandissimo successo non soltanto in Italia, ma anche in diversi Paesi dell’Europa (era per esempio amatissima in Spagna, in Francia e in Germania) e dell’America Latina. Le stime parlano di circa 60 milioni di dischi venduti in tutto il mondo. 

Molte sue canzoni sono state eseguite da Raffaella in diverse altre lingue oltre all’italiano: spagnolo, francese, inglese, portoghese, tedesco, greco, russo e filippino. 

Fuori dall’ordinario anche il suo percorso da attrice: ha infatti lavorato con Marcello Mastroianni, Frank Sinatra, James Coburn, Bill Cosby, Mario Monicelli e tanti altri ancora. 

Le canzoni 

Sono moltissime le canzoni incise da Raffaella Carrà che hanno riscosso un grande successo; del resto ha pubblicato ben 25 album in studio (che diventano 42 se si considerano gli adattamenti nelle altre lingue). Fra le tante ne ricordiamo solo alcune che hanno contribuito alla storia della musica popolare italiana: Ma che musica maestro (1970), Chissà se va (1971), Tuca tuca (1971), T’ammazzerei (1972), Rumore (1974), Forte forte forte (1976), A far l’amore comincia tu (1976), Fiesta (1977), Tanti auguri (1978), Pedro (1980), Ballo ballo (1982).