Maneskin Uto Ughi

Al coro di denigratori dei Maneskin torna ad aggiungersi il musicista Uto Ughi che, a un anno dalle precedenti dichiarazioni, torna a scagliarsi contro la band dei record.

I Maneskin sono un insulto alla cultura e all’arte!”

Queste le parole del musicista pronunciate da Uto Ughi nella Sala delle Lupe del comune di Siena, presentando il programma di 14 concerti organizzati per celebrare il centenario delle attività concertistiche dell’accademia musicale che inizieranno il 21 febbraio e proseguiranno fino alla primavera del 2024.

Maneskin, un nuovo attacco di Uto Ughi

Non ce l’ho particolarmente con i Måneskin, ogni genere ha il diritto di esistere però quando fanno musica, e non quando urlano e basta.”

Uto Ughi se la prende anche con le scuole.

Nelle scuole c’è una grave carenza per l’istruzione musicale dei giovani, emergono lacune spaventose.”

Enrico Silvestrin, noto denigratore dei Maneskin, sui social ha ripreso la notizia, sostenendo la tesi di Uto Ughi.

Nel frattempo manca sempre meno all’uscita di Rush e i quattro musicisti romani sono pronti per conquistare nuovi traguardi. Un sogno? La conquista del Grammy

Per ora Damiano, Victoria, Ethan e Thomas sono pronti per il secret show di Roma, organizzato da Spotify Global, e per uno speciale quanto insolito matrimonio che verrà celebrato da Alessandro Michele, ex direttore creativo di Gucci e grande amico dei quattro musicisti romani.