Virginio Non dirlo a nessuno

Non dirlo a nessuno è il titolo del nuovo singolo di Virginio, in radio e in digitale a partire da mercoledì 7 settembre.

Un brano che fa parte della colonna sonora dell’omonimo film presentato in concorso alla 79ª Mostra Del Cinema di Venezia e che racconta le difficoltà dell’accettare se stessi oltre il giudizio degli altri.

“Io stesso ho vissuto su di me queste paure che oggi, per quanto le generazioni siano andate avanti, rappresentano un grande ostacolo nell’accettazione delle proprie fragilità e della propria unicità, al di là di facili omologazioni.” Dichiara Virginio, che negli ultimi tempi si divide tra Milano e Miami.

Virginio Non dirlo a nessuno

Un brano originale questo, firmato dal cantautore appositamente per la pellicola scritta e diretta dal giovane regista Alessio Russo e prodotto da Red Private e che verrà presentato in anteprima assoluta alla 79ª Mostra del Cinema di Venezia – Venice Production Bridge.

Il film, che uscirà nelle sale e nelle piattaforme in primavera 2023, è la storia di due ragazzi molto diversi tra loro che si uniscono e si aiutano a vicenda per affrontare le difficoltà.

La canzone, colonna sonora del film, ha un sound notturno ed evocativo, in cui le atmosfere urbane la fanno da padrone. La produzione musicale è del giovane producer italo-tedesco Tobia Seegatz per Red Private che firma anche la colonna sonora del film.

Il nuovo singolo, che rappresenta un importante tassello nel percorso di Virginio sulla strada verso il suo prossimo album, nel film sarà in versione spagnola con il titolo No le digas a nadie, versione che scoprirete quando uscirà nelle sale e sulle piattaforme.

Per la prima volta il cantautore si cimenta anche con la settima arte in una partecipazione straordinaria nel film che vede tra gli attori Michelangelo Vizzini, Enea Lorenzoni, Francesco Bertoli, Federica Carta e Klaudia Pepa.

“Oltre a firmare la colonna sonora del film, ho avuto l’onore, guidato dal regista Alessio Russo, di partecipare con un piccolo cameo. È stato molto emozionante perché il cinema è un mondo che ho sempre amato e mi ha sempre entusiasmato, avendo studiato recitazione fin dai 13 anni” dichiara Virginio.