Roby Facchinetti Symphony Tour

Mancano poche date al termine di Symphony, il tour orchestrale che ha visto il ritorno sul palco di Roby Facchinetti. Ora il cantautore e pianista ha postato un pensiero su Facebook e una serie di ringraziamenti.

Roby Facchinetti, un bilancio a pochi giorni dalla fine del Symphony Tour

Carissimi amici,

ancora poche date e sarà terminato il lungo, bellissimo viaggio di Symphony per l’Italia.

Il progetto di eseguire dal vivo Symphony era nato pensando ai teatri, ed è caduto in modo quasi inatteso fra piazze e località all’aperto. Con pure qualche titubanza, visto che vi è coinvolta un’orchestra sinfonica. Però devo dire che la risposta della gente è andata oltre ogni previsione, cancellando via via tutti i dubbi possibili. Il coraggio di portare una proposta artistica diversa dalle solite ha pagato, ed è stato anzi la chiave del vostro apprezzamento e del successo del tour.

Quindi, anzitutto grazie a voi, grazie a tutto il pubblico. Alle migliaia di persone che hanno seguito i concerti donandovi ogni sera lo stesso calore, lo stesso entusiasmo, la medesima voglia di ascoltare e condividere la musica.

Grazie ai vecchi amici che vedo sotto il mio palco da una vita, e grazie ai tantissimi nuovi amici che Symphony mi ha dato l’opportunità di conoscere. Grazie, in modo particolare, a tutti quelli che hanno voluto seguirmi per l’Italia assistendo a tutte le tappe della tournée.

Sapete, quando finisce un giro di concerti, specie se di successo come questo, c’è sempre un po’ di malinconia. Però viene sempre ripagata dalle emozioni vissute, e da quanto incontrarvi e suonare per voi mi sa sempre regalare: professionalmente e umanamente.

E anche il lavoro con chi è sul palco con me o attorno al palco per me, è qualcosa di unico, fondamentale, che mi regala emozioni e ricordi. Non posso dunque non ringraziare il Maestro e amico Diego Basso, direttore dell’orchestra. I musicisti della Ritmico Sinfonica Young Orchestra. Gli artisti del Coro Pop Art Voice Academy.

E ovviamente non posso dimenticare tutti i collaboratori, i tecnici, le maestranze che ogni sera mi e ci hanno permesso di salire sul palco sereni, e di garantire sempre una prestazione di qualità.

Grazie, dunque, al fonico di sala Antonio Taccone. Al fonico di palco Angelo Anaclerio. Al direttore di produzione Marco Narducci. Ad Antonio Danese. All’amico Sebastiano Piccione che, soprattutto in Sicilia, non poteva mancare, e che a Ferragosto a Troina ha permesso lo svolgimento della serata: recuperando miracolosamente tutta la strumentazione necessaria -e soprattutto il mio pianoforte!- dopo che il Tir con gli strumenti si era bloccato vicino ad Avellino.

Ringrazio poi gli amici di Color Sound, Antonio Colombi, Luigi Pisciottano, Giovanni Stingi. E la preziosa Valentina Valore, che si è sobbarcata tutte le necessità logistiche, dai trasferimenti in aereo e non ai pernottamenti negli hotel. Grazie a Valentina Facchinetti, il mio ufficio stampa, Valentina Spada, che ha curato il rapporto con le emittenti radio, il prezioso Guido Pizzuto che mi accompagna ogni giorno nei miei social e Silvia Colombo, la mia personale e brava fotografa di scena.

E adesso? Adesso torno a preparare nuovi progetti!

Attenti che ci si rivede a breve…

Ancora grazie a tutti, e a prestissimo!

Roby”

Foto di Silvia Colombo dai social di Roby Facchinetti