Roma International Buskers Festival

La terza edizione del Roma International Buskers Festival – che ha ospitato ancora una volta circensi, teatranti e musicisti capaci di suscitare, lungo tutta la promenade del Porto Turistico di Roma, stupore e meraviglia con i loro spettacoli – si è da poco conclusa ed il bilancio è più che positivo.

«È stata un’edizione che ha regalato al pubblico nuove emozioni, ma che soprattutto ci ha fatto capire che ciò che stiamo costruendo ha delle forti radici», afferma il direttore del Festival nonché amministratore del Gruppo Matches Andrea Cicini. E aggiunge: «Abbiamo percepito un fortissimo attaccamento al progetto da parte del pubblico di Ostia e di Roma che, anche con le intemperie, è stato partecipativo e ha supportato gli artisti nelle otto postazioni e sul palco centrale».

Roma International Buskers Festival: i protagonisti

Questa edizione ha visto esibirsi tantissimi artisti provenienti da diverse parti del mondo, tra cui: il berlinese Lev Radagan, in grado di far appassionare il pubblico con la sua musica e il suo skateboard; Aurora Trippetta, che ha incantato tutti con il suo basso, e Lory Bold, che ha accompagnato i passanti in un viaggio attraverso la musica, il “teatro dei piedi” e un energico finale di bolle di sapone.

Grande stupore hanno poi suscitato gli spettacoli aerei della compagnia Wonky Monkeys e le esibizioni di Armando Traverso. Tantissimi, inoltre, i bambini e le famiglie che si sono divertiti con i laboratori circensi organizzati dal gruppo di giocolieri Circensema, giunti dalle Dolomiti.

Al termine di questi tre giorni è stato infine proclamato il vincitore del contest che si potrà esibire al Buskers by the Lake 2023, in Australia. Ad aggiudicarsi questa grande opportunità è stata la band lucchese Baldo degli Ubaldi, che con i suoi cappelli di paglia e i suoi stornelli popolari anche quest’anno ha coinvolto tutto il pubblico accorso al Porto Turistico di Roma.