Stromae

Dopo una lunga attesa e un silenzio durato oltre 5 anni torna Stromae con il singolo inedito Santé.

L’artista torna dopo il successo mondiale del suo album racine carrée, certificato platino in Italia e unico progetto in lingua francese ad aver mai raggiunto la vetta della classifica del nostro paese.

L’artista, che con i suoi singoli ha contribuito alla svolta alla canzone d’autore francese, torna con un brano registrato a Bruxelles e prodotto da Mosaert.

Santé, con un mood ispirato ai ritmi popolari colombiani (la Cumbia) con influenze electro, è un tributo alla working class. Un grazie per tutte quelle persone che macinano le loro giornate sempre uguali (mentre gli altri si stanno divertendo) raccontato con una ironia pungente.

Stromae Santé

Nella musica di Stromae si fondano insieme la chanson française, il suono dell’hip hop e dell’electrodance, le percussioni africane e le melodie più romantiche, il tutto accompagnato da testi che raccontano storie di migliaia di meticci della sua città (Bruxelles), storie d’emigrazione, povertà, colonie, differenze, storie di ieri e di oggi, utilizzando un linguaggio sempre curato.

Ieri come oggi Stromae parla alla e della sua generazione come nessun altro. Lo fa perché conosce il dolore della periferia e della vita senza un soldo.

Stromae

Lui, orfano di padre ucciso nel genocidio ruandese e cresciuto dalla madre fiamminga nella periferia di Bruxelles, ha nelle vene sangue meticcio che trova forma nelle sue musiche e nei suoi testi.

Un nuovo passo per la canzone d’autore francese, sempre più adeguata al terzo millennio.

Da segnalare il rapporto tra Stromae e l’Italia, che è davvero unico.

La sua esibizione al Festival di Sanremo nel 2014 ha lasciato il segno sia per l’incredibile capacità interpretativa che per il messaggio di cui è stato portatore su quel palco.

Foto di Michael Ferire