Ministri

E’ uscito lo scorso 6 maggio il nuovo album dei Ministri Giuramenti, che apre un nuovo capitolo di musica dopo i singoli Numeri e Scatolette.

“Giuramenti è un disco che abbiamo scritto per non dimenticarci le domande che ci siamo fatti in questi due anni.

Un disegno sulla parete di una grotta più che un manifesto sulla via di una grande città.”

Questa la tracklist.

  1. 01. Scatolette
  2. 02. Documentari
  3. 03. Vipere
  4. 04. Numeri
  5. 05. Esploratori
  6. 06. Domani parti
  7. 07. Ci eravamo detti
  8. 08. Arcipelaghi
  9. 09. Comete

E’ disponibile una versione CD in edizione speciale che includerà anche i quattro brani dell’EP Cronaca Nera e Musica Leggera, uscito l’anno scorso.

Videointervista ai Ministri

Ministri Giuramenti Tour

Questi i primi appuntamenti live dei Ministri.

01 Luglio 2022 – Padova – Parco Della Musica – Ingresso 18 Incluso Ddp
08 Luglio 2022 – Bergamo – Nxt Station – Biglietto 15 + Ddp
18 Luglio 2022 – Roma – Rock In Roma + Litfiba
02 Settembre – 2022 – Milano – Carroponte Festa Radio Pop – Biglietto Euro 13,00 + 2 Euro Prev. Early Bird
02 Ottobre 2022 – Bologna – Beered Music Festival – Unipol Arena Biglietto Euro 8,00 + Ddp

La band lo scorso 23 aprile ha tenuto uno speciale concerto al Viper Theatre di Firenze, ora immortalato in un video memorabile.

“Il 23 aprile scorso, al concerto di Firenze, è venuto anche il nostro amico videomaker @lorenzopaul_s e, senza dir niente a nessuno, si è lanciato nelle file più calde con una Blackmagic in mano (cioè una videocamera che solo un matto porterebbe in mezzo al pogo).

Nè è venuto fuori questo piccolo ricordo di una serata bellissima, montato su Numeri – un brano che ricorderemo per sempre associato a questo periodo.

E se le luci attorno a noi sul palco vi sembrano più 70s del solito, c’è una ragione: la lente usata è una Mamiya del 1961 e arriva da una macchina fotografica della nonna di Lorenzo. Pare che la suddetta nonna con quella macchina ci fotografó anche Charlie Chaplin: lo incontró al mare alla fine della sua carriera e, spacciandosi per una giornalista, riuscì a rubargli un ritratto. Non varrà nel curriculum, ma chi riesce a ritrovarsi nel video, sappia d’ora in poi di avere qualcosa in comune con Chaplin.”