Amadeus Eurovision

Amadeus Eurovision Song Contest 2022
Durante la Milano Music Week c’è spazio anche per parlare di Sanremo e dell’Eurovision Song Contest.

Amadeus e Claudio Fasulo, ospiti di Luca De Gennaro, hanno ripercorso il percorso dei Maneskin durante lo scorso Festival. Una vittoria che li ha catapultati sul palco dell’Ahoy Arena di Rotterdam dove hanno trionfato riportando il trofeo in Italia 31 anni dopo l’ultima volta.

Il Direttore Artistico di Sanremo e il Vicedirettore di Rai 1 hanno parlato dell’importanza della kermesse europea e di quello che negli anni è stato il ruolo del Festival.

Per anni si è, infatti, ipotizzata una commissione ad hoc per scegliere tra i brani del Festival quello più adatto per l’Eurovision. Un pensiero che non trova d’accordo Amadeus e Fasulo.

“Il pubblico è sovrano ed è giusto che contribuisca alla scelta del vincitore di Sanremo e di conseguenza del nostro rappresentante all’Eurovision.

Nelle ultime sei edizioni abbiamo ottenuto un primo, un secondo e un terzo posto con i brani vincitori. Un risultato che nessun altro paese europeo ha ottenuto, soprattutto con brani profondamente diversi tra loro, come quelli de Il Volo, Mahmood e i Maneskin. Quindi è giusto proseguire su questa strada.”

Amadeus Eurovision Song Contest 2022

Claudio Fasulo si è detto entusiasta del lavoro che sta facendo per l’Eurovision 2022.

“Il giorno dopo Ferragosto ero in giro per l’Italia per i sopralluoghi ai Palasport. E’ un grande lavoro e abbiamo la certezza che porteremo il gran nome dell’Italia in Europa anche per l’organizzazione, non solo per la musica. Sarò produttore esecutivo insieme al Capodelegazione Simona Martorelli e per noi è un ruolo impegnativo, ma importante.”

Una domanda secca ad Amadeus, chiude le porte a una sua possibile conduzione.

“No, sul palco di Torino io non ci sarò. Non sarò io il conduttore.”

Continua, quindi, il totonomi sugli host che presenteranno la kermesse il 10, 12 e 14 maggio 2022.