Emma Ogni volta è così

Emma a Sanremo 2022 con il brano Ogni Volta è Così, torna all’Ariston per la terza volta, a dieci anni dalla vittoria con Non è l’Inferno.

La cantautrice salentina è reduce da una seconda parte di 2021 che l’ha vista tornare sul palco partendo da due straordinari concerti all’Arena di Verona, girare un film da protagonista e ricoprire il ruolo di giudice nell’ultima edizione di X Factor.

Durante un incontro con la stampa, Emma ha parlato a 360 gradi del brano in gara, facendo il punto della situazione su sé stessa come donna e come artista.

“Torno a Sanremo con il gusto della gara, ma anche per riaccendere quella fiamma che in questi due anni si è affievolita. Mi è mancato vivere un pezzo di vita. Per potare a termine tutti gli impegni mi sono tappata in casa. Con grande onestà dico che oggi ho la possibilità di vivere un’esperienza mi darà uno slancio per raccontare delle cose. Sono due anni che non scrivo niente.

Scrivere della pandemia? Anche no… siamo stufi di sentirne parlare! Ho bisogno di vivere qualcosa per poi raccontarla. Mi piace scrivere canzoni, ma se non hai vissuto, come in questi due anni, cosa scrivi? Spero che Sanremo sia l’inizio di una storia che vorrei vivere.”

Un Festival non programmato, ma…

“Nella vita mi sono successe tante cose che non avevo messo in preventivo. Sanremo, per esempio, non era nei miei piani. Però ovviamente alla chiamata di Amadeus non ho potuto dire di no. Ho cercato di fare il possibile per vivere al massimo il Festival. Nonostante X Factor e la realizzazione di un film ho dato l’anima, mi sono chiusa in studio ed è nato un gran pezzo.

Sto vivendo Sanremo come un regalo in questo momento della mia vita. Spero che tutta la mia gratitudine si vedrà su quel palco. Farò il possibile. Chi mi conosce sa che metto la musica davanti alla mia stessa vita. Ora spero che la musica mi restituisca qualcosa. E’arrivato il momento…

In questi anni mi sono resa conto che ho superato i momenti difficili grazie solo alla mia forza.

Se non ti aiuti da solo nessuno può fare nulla per te stesso. Io ho dato una svolta alla mia vita!”

Emma, in gara a Sanremo 2022 con Ogni Volta è Così

“Ogni Volta è Così non è semplicemente una canzone d’amore, ma un pezzo impegnativo. Una canzone d’amore, ma soprattutto di denuncia. Parla di una condizione, ma non solo femminile, che si vive nelle relazioni.

E’ una canzone che invita a dire le cose come stanno. Purtroppo viviamo in un paese in cui è ancora presente il patriarcato. Le donne hanno difficolta a mantenere una relazione stabile perché non sempre possono dire le cose come stanno.”

Un brano che ha tutte le caratteristiche per funzionare anche al di là.

“Io ho un occhio personale e le canzoni mi colpiscono anche quando non diventano hits. Ogni Volta è Così è un brano particolare con un sound ricercato. Il mio modo di cantare è molto diverso rispetto ad altre occasioni. Per esempio faccio un passo indietro rispetto alla produzione e all’orchestra. La versione Radio Edit è molto più elettronica. Suonato dall’orchestra il brano non ha perso, anzi.

Non è facile trasformare un pezzo elettronico in orchestrale. La storia ci insegna che ci sono canzoni che sono cresciute dopo il Festival.”

Durante la serata riservata alle cover Emma, accompagnata da Francesca Michielin, interpreterà Baby One More Time di Britney Spears.

“Baby One More Time è un successo mondiale. Mi ricordo quando ci attaccavamo a MTV per vedere il video. Con questo brano vogliamo fare un omaggio al pop. Il mondo del cantautorato l’ho toccato con mano, ma io sono una poppettara. Io e Francesca abbiamo reso omaggio alla musica pop che tanto amiamo.

Ultimamente mi sono appassionata della questione del Free Britney. E’ una storia che riguarda molti artisti. I numeri sembrano più importanti di quello che viviamo.”

Emma Ogni volta è così

Emma negli anni ha partecipato al Festival in gara, come ospite, ma anche in veste di co-conduttrice.

“Negli ultimi anni il Festival è cambiato tanto. Amadeus ha fatto delle scelte musicali molto ardite. E’ bello quando le canzoni restano.

Anche lo scorso anno gli artisti che hanno fatto Sanremo hanno avuto possibilità importanti.

La musica ha avuto un’evoluzione. Gli artisti stanno cambiando tanto. Qualcuno, poi, ha iniziato a scendere dal piedistallo e mettersi in gioco.

Il Sanremo da conduttrice? Preferisco mille volte la gara! Una bella esperienza, ma non fa per me…

Avrei potuto tornare a Sanremo in gara, ma non c’è stata l’occasione. Ho scritto tanti pezzi che avrebbero potuto funzionare su quel palco, come Luci Blu o Stupida Allegria, ma tutto dipende dal progetto che hai da lanciare. Questa volta non ho un album da promuovere, ma torno per il gusto di suonare ed esibirmi dal vivo.

Francesca Michielin Emma Sanremo 2022

La scelta di Francesca Michielin come Direttore d’Orchestra ha creato numerosi malumori e polemiche.

“Il mondo si divide in due parti. Ci sono quelli che fanno e quelli che parlano male di quello che gli altri fanno. Lei ha delle grandissime capacità. Non ho bisogno di difenderla. Le polemiche saranno smontate con i fatti! Francesca vive di musica come me. Viviamo la musica più di ogni cosa.”

Un rapporto, quello con Francesca, che si è consolidato durante le fasi del lavoro.

“Il vero Sanremo è quello che si consuma nelle case e negli alberghi. Con Francesca c’è un attaccamento emotivo enorme. Più parliamo e più ci rendiamo conto di quanto siamo simili. Ci siamo sempre stimate tantissimo. Ci siamo sempre salutate con vera stima. Sto scoprendo anche una donna eccezionale. Fa ridere tantissimo, mangia e beve come me. Empatizza con tutti. Insomma, noi ci stiamo godendo un momento di vacanza.

Anche lei è un’artista poliedrica, a 360 gradi. Dopo cena… facciamo il karaoke! Questa unione di intenti ci regalerà una marcia in più per salire su quel palco.”

Se dovesse vincere il Festival Emma tornerebbe all’Eurovision Song Contest?

“Non so, oggi di sicuro la rivivrei in maniera differente. In ogni caso auguro a chi ci andrà di capire quanto è importante il confronto con altre culture musicali.”

Un’esperienza, quella sul palco di Copenhagen, vissuta non benissimo, con quella sensazione di chi vive sotto i riflettori ed è sempre giudicato.

“Questo essere messa in discussione in ogni situazione mi faceva soffrire. Ora la vedo in maniera diversa. Ho imparato a far pace con quell’atteggiamento cattivo.

Questo, per esempio, è il più bel Sanremo della mia vita. Sono serena, felicissima. Con Francesca dividiamo tutto per due. Sono un’artista consapevole e non devo dimostrare nulla a nessuno… se non a me stessa…

Oggi sono molto più consapevole, ho un bagaglio di esperienza importante, anche a livello di live. L’unica cosa che rimane invariata è l’emozione che provo. Io sono passionale e lo dimostro anche nelle interviste.

Sul palco non vedrete una ragazzina, ma una donna bellissima. Hanno cucito addosso a me una storia. Oggi sono sorridente. Vedrete una persone felice e orgogliosa di essere su quel palco.”

Come valuta Emma, oggi, l’esperienza come giudice a X Factor?

“Preferisco essere giudicata che giudicare! Ho massimo rispetto per chi si presenta a un provino, perché so cosa significa. Preferisco essere giudicata, soprattutto quando il giudizio è corretto, perchè fa bene e stimola anche l’autogiudizio.”