REPONYMPHOMANIA OCTOPUSS

Reponymphomania” è il nuovo singolo degli Octopuss, il quarto estratto da “A Nut For A Jar Of Tuna“, l’ultimo album registrato presso i leggendari Shangri-La Studios di Malibu, in California, e uscito in Europa a maggio per Freecom/ZdB.

“Ci piace considerare questo brano come una breve e irriverente operetta rock funk, compendio e summa delle influenze e dei nostri colori. Amiamo usarlo come pezzo di chiusura durante i concerti dal vivo, per questo lo abbiamo posto come ultima traccia a chiusura dell’album”.

Il brano – il cui videoclip è stato realizzato in collaborazione con la Scuola Civica di Cinematografia Luchino Visconti di Milano – incarna completamente il caratteristico sound del trio italiano, che si colloca tra sonorità rock e funk con una buona dose di irriverenza e ilarità. Entrando un po’ più nel dettaglio, “Reponymphomania” è costruito intorno a un velocissimo riff di basso e chitarra, intrecciati in un botta e risposta senza tregua, che rivela subito i virtuosismi di cui la band è capace e anche le sue influenze, a metà tra il sound di band come i Primus e quello più vintage della Jimi Hendrix Experience.

Octopuss, “Reponymphomania”

La copertina di “Reponymphomania per il releasing europeo del brano è opera dell’artista internazionale Paolo Maggis, da sempre amico e supporter della band. In particolare, l’immagine utilizzata è relativa a un quadro del 2005, parte del progetto Monitor ideato dal critico e scrittore Gian Paolo Serino.

L’album da cui è tratto il brano, “A nut for a jar of tuna”, segna invece il ritorno del trio italiano, dopo aver conquistato oltre un migliaio di palchi tra Europa, Nord America e Asia, dove si sono esibiti insieme a star internazionali del calibro dei Deep Purple e degli Scorpions. Gli Octopuss sono inoltre diventati uno dei gruppi europei più apprezzati in territorio cinese, con dieci tour e centinaia di concerti all’attivo nel Paese del Dragone.