ENULA IMAGinACTION

Giovane ma determinata, con la testa sulle spalle e le idee molto chiare. Potremmo descrive così la talentuosa Enula, artista classe ’98 che abbiamo avuto modo di conoscere nel corso dell’ultima edizione del talent Amici di Maria De Filippi. Reduce dalla pubblicazione del suo primo EP Con(torta), abbiamo avuto modo di approfondire la sua conoscenza in occasione della sua partecipazione ad IMAGinACTION, il Festival internazionale del Videoclip.

IMAGinACTION, quinta edizione del Festival internazionale del Videoclip. E’ la tua prima volta qui, che te ne pare di questa rassegna?

«Sì, è la prima volta che vengo a Forlì, la città è bellissima. Sono molto contenta, questo è un periodo in cui sto tornando a suonare, dopo un po’ di tempo di stop. Mi ritengo molto fortunata, finalmente abbiamo ricominciato con la dimensione dal vivo e non vedo l’ora di esibirmi questa sera sul palco».

Quale ruolo pensi abbia oggi l’immagine, e in modo particolare il videoclip, all’interno di un progetto musicale?

«Penso abbia una grande importanza, viviamo in un momento storico molto estetico, per cui l’immagine è la prima cosa che attira la nostra attenzione. Naturalmente è molto importante il contenuto che può celarsi all’interno di una canzone, ma l’aspetto visivo non può che dare ulteriore forza a quel messaggio».

Ci sono dei video di altri artisti che ti hanno colpito, folgorato e ispirato?

«Sì, mi intriga e mi incuriosisce molto lo stile dei videoclip di Billie Eilish».

Sei reduce dall’uscita del tuo EP d’esordio “Con(torta)”, quali elementi e quali caratteristiche ti rendono orgogliosa di questo tuo lavoro?

«Essere riuscita a creare qualcosa non da sola ma con la collaborazione di varie persone, artisti e addetti ai lavori. Ho avuto la fortuna di poter lavorare con Franco126 e Dardust, ma c’è stata una bella sintonia un po’ con tutta la squadra. Essendo il mio primo EP, c’è stata una vera e propria creazione che mi ha permesso di imparare moltissime cose. Sono contenta del lavoro e felice del risultato finale».

Nel videoclip ufficiale del singolo “Importante”, diretto da Dario Garegnani, hai dato prova delle tue doti espressive e recitative. E’ un aspetto che in futuro ti piacerebbe continuare ad approfondire?

«Con Dario mi sono trovato molto bene, c’è stata una bella chimica. Il suo modo di cercare idee si è allineato perfettamente con il mio stile, come primo videoclip direi che il risultato per me è ottimo. Ho sempre un po’ sognato di fare l’attrice, di provare ad comunica anche con altri linguaggi, come l’espressività e il linguaggio del corpo».

A proposito di futuro, quali sono i tuoi prossimi progetti in cantiere? Immagino tu abbia nuova musica da farci ascoltare nel cassetto

«Quello sicuramente, infatti faccio fatica a scegliere quali pezzi far uscire. Il prossimo singolo uscirà a fine settembre e in futuro, chissà, magari Sanremo? Mi piacerebbe».

Sul palco di IMAGinACTION hai ritrovato Ron, con cui hai duettato sulle note di “Vorrei incontrarti fra cent’anni”. E’ vero che vi conoscevate già?

«Verissimo, lui è stato uno dei primi a credere in me. Ron è nel mio cuore, sempre. Per un periodo ho frequentato la sua scuola di musica, ci siamo ritrovati qui per caso, durante il pranzo abbiamo improvvisato questo duetto. E’ stato bellissimo, tra di noi c’è stata una bellissima chimica».

Videointervista a Enula per IMAGinACTION 2021