Arena 60 70 80 Interviste

Arena Suzuki 60 70 80 interviste
E’ ancora forte l’eco di Arena Suzuki 60 70 80, lo show fortemente voluto da Amadeus che ha celebrato nella maniera migliore tre decenni iconici.

Due serate all’Arena di Verona in cui non c’è stato spazio per la nostalgia, ma solo per il piacere di ricordi indelebili (Qui e Qui il nostro racconto e la scaletta).

La curiosità su come verranno confezionate le due serate televisive è forte, ma ci sarà da aspettare ancora qualche giorno. Arena Suzuki 60 70 80 andrà in onda in prima serata su Rai 1 il 26 settembre e il 3 ottobre.

Ecco le interviste realizzate ad alcuni dei protagonisti dello show.

Arena Suzuki 60 70 80 – le interviste

Orietta Berti

La regina dell’estate 2021 è senza dubbio Orietta Berti. L’Usignolo di Cavriago 55 anni dopo la prima volta è nuovamente in testa alle classifiche di vendita. Sul palco dell’Arena di Verona ha presentato le hit immortali Io Ti Darò di Più e Tipitipiti.

Sabrina Salerno

Sabrina Salerno è indubbiamente l’icona degli anni ‘80. I suoi singoli sono ancora suonati e ballati e il suo personaggio è entrato nel mito anche grazie a interpretazioni cinematografiche iconiche. Sul palco dell’Arena di Verona, dove è tornata due mesi dopo aver festeggiato il compleanno di Jerry Calà, ha cantato e fatto sognare il pubblico presente.

Spagna

La regina italiana della discomusic, un’artista completa che ancora oggi, a 65 anni, vive di musica e non ha paura di confrontarsi con il mercato discografico. Durante la seconda serata di Arena Suzuki 60 70 80 ha presentato le sue golden hits Easy Lady e Call Me.

Fausto Leali

L’esempio di come si possono cavalcare numerosi decenni mantenendo la coerenza artistica. I primi successi di Fausto Leali risalgono agli anni ‘60, ma è negli ‘80 che l’artista bresciano ha ritrovato il successo e una nuova linfa grazie ai pezzi presentati in sequenza ai Festival di Sanremo 1987, 1988 e 1989.

Gazebo

I Like Chopin è ancora oggi uno dei pezzi simbolo degli anni ‘80, grazie anche al cinema e in particolare al film Vacanze di Natale 83. Gazebo, però, non si è mai fermato e nel 2018 ha pubblicato un album davvero speciale, con un inedito… sorprendente!

Sergio Caputo

Sergio Caputo negli anni ‘80 ha avuto la capacità di contaminare la musica italiana con generi differenti, anche apparentemente distanti, come per esempio i ritmi latino o lo swing. Da diversi anni manca dall’Italia, ma la forza e l’energia che dimostra sul palco meritano un’attenzione particolare.