Brian May

Durante la prima puntata della nuova edizione di Che Tempo Che Fa Fabio Fazio ha intervistato Brian May. Lo storico chitarrista ha presentato nella trasmissione di Rai 3 il suo libro Queen in 3D, in cui svelerà al pubblico alcuni segreti sulla vita della storica band attraverso 300 fotografie 3D inedite.

Le immagini e il testo auto-scritto raccontano la storia della scoperta di Brian del mondo della stereoscopia da ragazzo e raccontano i Queen dai primi anni ’70 fino ai giorni nostri.

Brian May

“Festeggiare 50 anni di carriera dei Queen mi fa sentire molto vecchio!”

Confessa la rockstar, che durante l’intervista ha ricordato le date italiane del tour previsto per il prossimo anno.

La chiacchierata con Fabio Fazio è stata l’occasione per parlare anche di Freddie Mercury.

Brian May ospite a Che Tempo Che Fa

“Freddie Mercury era molto diplomatico nella band. Aveva tantissimi talenti. Non mi piace santificare la gente, ma lui era un essere umano straordinario e ci manca ancora oggi. Io ero un timido, e anche Freddie lo era, ma se sei sul palco non puoi permetterti di essere timido, perché la gente è lì per ascoltare te.

E’ impossibile credere che Freddie non ci sia più. Ho come l’impressione che sia sempre qui con noi e non ci abbia mai lasciato!”

Queste le toccanti parole di Brian May, che la rivista specializzata Total Guitar ha indicato come il “miglior chitarrista rock di sempre”.

“Mi ha fatto piacere che Total Guitar abbia detto che sono il miglior chitarrista al mondo, ma la cosa bella dell’essere un musicista non è la competizione, ma far sentire la propria voce, e mi fa felice che la mia voce sia ascoltata. Mi fa felice che la gente dica che sono il migliore al mondo, ma non ci credo, perché ci sono milioni di artisti bravi al mondo.”

Durante l’intervista con Fabio Fazio il grande chitarrista ha poi parlato di alcune vicende private, come per esempio il rapporto con il padre che all’inizio non vedeva di buon occhio il suo sogno artistico. Una pace, però, suggellata dopo un concerto al Madison Square Garden di New York.

“Mio papà non avrebbe mai pensato di arrivare a una cosa di questo genere e nemmeno io.”

Il mito dei Queen vive nonostante siano passati trent’anni dalla scomparsa di Freddie. Un successo celebrato anche dal film del 2018 Bohemian Rhapsody.

“È diventato un film da un miliardo di dollari come “Via col vento”, abbiamo presentato Freddie come essere umano e artista, come lo meritava. È arrivato alle nuove generazioni che ora ci vedono con occhi diversi.”