Jess

Dopo aver attirato l’attenzione realizzando alcune intense cover, Jess pubblica il suo primo inedito: “Nulla“, un brano intimo e personale in cui dà voce alle paure e alle incertezze della generazione alla quale appartiene.

Intervista a Jess

Ciao Jess, bentrovata su IMusicFun. Come stai?

Ciao! Emozionata per questo mio nuovo inizio!

Dopo aver pubblicato alcune cover nei tuoi canali social, il 14 gennaio è uscito il tuo singolo d’esordio “Nulla”. Qual è stata la scintilla che ti ha portato a compiere questo salto da interprete a cantautrice?

La scintilla è stata il bisogno di parlare di cose che conosco bene, di esperienze personali e di dire la mia.

Proprio con questa canzone ti presenti al tuo pubblico, e non solo, in una nuova veste. Oggi, chi è Jess? Come definiresti il tuo approccio alla musica?

Il mio approccio alla musica è sicuramente emotivo. Tutto parte da un’emozione o da un’esperienza, che io vado a sviscerare. Il mio approccio è sempre stato questo, anche per le cover. Riuscire a connettersi con la nostra parte più intima è, secondo me, la chiave di tutto nella musica.

Nulla” dà voce alle paure e alle incertezze di un’intera generazione. Ci racconti la sua genesi?

Penso di sì, credo che in molti potranno riconoscersi nelle mie parole. “Nulla” è nata dal bisogno di sfogare un senso di frustrazione, dovuto a una serie di esperienze negative e a un anno in cui non ho fatto altro che tifare per altri e le loro vittorie, mentre io mi sentivo una nullità. Parla di questo.

Tu canti : “Sono passata dal vedere tutto nel nulla, a vedere nulla in tutte le cose”. Cosa ha provocato questo ribaltamento nella percezione di ciò che ti circonda?

Sicuramente l’ansia porta a questo meccanismo. Sono una persona ansiosa, complice anche il momento storico che stiamo vivendo.

Potendo per un attimo aprire il cassetto che custodisce i tuoi sogni, cosa ti piacerebbe vedere nella sfera di cristallo degli indovini?

Tanta musica e concerti! Sogno un tour, ma ovviamente prima devo tirare fuori altre canzoni. Sono già lì e non vedono l’ora di uscire!