Jim Morrison Doors

Jim Morrison ha lasciato questa terra 50 anni fa, ma la morte del frontman dei Doors rimane ancora avvolta nel mistero dopo tutti questi anni.

Il 3 luglio 1971, Pamela Courson (la sua ragazza, che scomparirà tre anni dopo) lo trovò morto nella vasca da bagno del loro appartamento parigino. Aveva appena 27 anni. Nel documento ufficiale Morrison è dichiarato morto per insufficienza cardiaca.

Fino ad oggi sul corpo dell’artista non è stata eseguita l’autopsia. Frank Lisciandro (amico storico dell’artista) ha poi rivelato come Jim Morrison fosse soggetto ad attacchi d’asma, e che per curarli utilizzava il Marax, un farmaco che in combinazione con l’alcool può diventare letale. Ancora oggi in molti sospettano che questa possa essere una delle cause della morte di Jim Morrison.

Secondo alcuni complottisti, esiste una teoria sulla morte dell’immenso artista. Si tratta di una messa in scena per sfuggire alla CIA, incaricata di eliminare tutti i personaggi controversi del mondo dello spettacolo e simboli della cosiddetta controcultura

Quella di Jim Morrison è una vita fatta di eccessi. Amava esagerare con droghe e alcool, e poi, aveva una certa passione per le donne e il sesso. Infatti, spesso si intratteneva con fan e colleghe. Si narra anche di una tresca con Janis Joplin… Al momento della sua morte arrivarono tantissime cause di donne che lo accusavano di essere il padre dei loro figli. Tutto ciò rendeva difficile il rapporto con Pamela Courson, che resterà, nonostante tutto, accanto al cantante fino agli ultimi giorni della sua vita.

Jim Morrison Doors

Jim Morrison e le leggende e Guinness dei primati

La storia più incredibile riguardo la sua vita privata resta legata a Pamela. Pare infatti che durante le registrazioni di You’re Lost, Little Girl, Jim non riuscisse a interpretare un adeguato timbro vocale, che doveva essere più soft del solito. La leggenda vuole che, per risolvere il problema, Pamela entrò con lui nella cabina dove avveniva la registrazione e cominciò a praticare… sesso orale mentre Morrison registrava la voce.

Jim Morrison è il primo artista arrestato sul palco! Un poliziotto aveva sorpreso il cantante fare sesso con una ragazza nel bagno del backstage. C’è una piccola colluttazione tra i due. L’artista torna sul palco, racconta tutto e viene arrestato per atti osceni. L’accusa cadde subito dopo per assenza di prove.

Morrison, il profeta di un’epoca di ribellione, si atteggiava come se fosse uno sciamano. Sul palco, spesso, dava le spalle al pubblico, a causa del suo modo di fare era soprannominato The King Lizard, ovvero il Re Lucertola.

Jim Morrison era molto intelligente. Gli certificarono alle scuole superiori un quoziente intellettivo di 149!

Tomba di Jim Morrison al cimitero del Père-Lachaise di Parigi

La tomba di Jim Morrison, seppur degradata, sporca e mal custodita al cimitero del Père-Lachaise di Parigi è considerata il quarto luogo più importante della città, preceduta solo dalla Tour Eiffel, dalla cattedrale di Notre Dame e dal Louvre. Il cimitero è famoso in tutto il mondo per i personaggi famosi che vi sono sepolti. Oltre Jim Morrison, riposano Balzac, Oscar Wilde, Delacroix, Modigliani, Chopin, Gioacchino Rossini, Camille Pissarro, Vincenzo Bellini, Michel Petrucciani, Maria Callas, Edith Piaf e persino l’infelice coppia di amanti Eloisa e Abelardo.

Jim Morrison e il Club 27

Il Club 27 è rappresentato da artisti tutti morti all’età di 27 anni. Il triste club, nasce da un’espressione giornalistica e annovera un pò di nomi importanti della scena musicale, tra cui Jim Morrison. Tra i nomi eccellenti troviamo:  Brian JonesJimi HendrixJanis Joplin, Kurt Cobain e Amy Winehouse. I motivi dei decessi sono spesso riconducibili ad abuso di alcol o droga, incidenti e suicidio, ma anche a cause diverse come avvelenamento.